Logo Claredot

Riscaldamento elettrico continuo di aria o altri gas.

Circuito di riscaldamento elettrico gas in continuo

Calcola l'energia termica ed elettrica necessaria a riscaldare un gas con portata continua. Resi anche i valori necessari al dimensionamento del circuito di alimentazione elettrico.

Usato comunemente per il riscaldamento di aria in vari impianti di essicazione o asciugatura, condizionamento, trattamento di pellicole termorestringenti ecc...
Il più comune riscaldatore di gas in continuo é il fon per asciugare i capelli presente in tutte le abitazioni.

Input dati
Caratteristiche del gas

Tipo di gas

Peso specifico del gas

Attesa parametri gas

kg/m3

Calore specifico del gas

kcal/kg

Esigenze impiantistiche

Temperatura del gas in ingresso

°C

Temperatura richiesta in uscita

°C

Portata del gas

m3/h

Dati elettrici (opzionali)

Corrente alternata monofase o corrente continua

Corrente alternata trifase, collegamento a stella

Corrente alternata trifase, collegamento a triangolo

Tensione di alimentazione

V

Attesa calcolo

Risultati di calcolo
Energia richiesta kW
Potenza termica equivalente kcal
Corrente richiesta a regime A
Tensione su ciascuna resistenza V
Resistenza elettrica a regime ohm

Note sui risultati di calcolo.
Il gas in uscita avtrà una portata lievemente maggiore di quella in ingresso, il coefficiente di dilatazione non é considerato.

Con l'aumentare del contenuto di umidità del gas aumenta l'energia richiesta quindi a parità di potenza installata diminuisce la temperatura in uscita.

I riscaldatori elettrici hanno coefficiente di resistenza elettrica positivo, l'avvio a freddo richiede correnti maggiori, di conseguenza l'energia termica resa é maggiore all'avvio e si stabilizza dopo un breve periodo che dipende dalla massa del riscaldatore stesso.

La massa del contenitore del riscaldatore é trascurata, a regime se coibentata é praticamente ininfluente.

Per regime ri intende la condizione in cui mantenendo i parametri di lavoro invariati non si verificano variazioni di temperatura in uscita.

Note sulla costruzione.
Per evitare la fusione o il deterioramento precoce dell'elemento riscaldante é necessario mantenere il pił possibile uniforme la velocità dell'aria che investe l'elemento stesso, zone stagnanti o con velocità del gas inferiore causano dannosi surriscaldamenti localizzati.

Qualsiasi elemento riscaldante o costruzione adottata non influisce sul rendimento termico che sarà sempre determinato dall'energia elettrica assorbita.

Informazioni
Vuoi aiutarci a migliorare ?
Comunicazioni

Applicazioni che trattano il riscaldamento di gas, fluidi o solidi.

Riscaldamento di fluidi
senza accumulo.
Riscaldamento continuo
di aria o altri gas.
Riscaldamento di acqua o altri
fluidi in serbatoi o vasche.
Riscaldamento di
corpi solidi.

Trasmissione dei segnali.

Convertitore per qualsiasi
valore proporzionale